Hai bisogno di una carta prepagata ma non sai a quale compagnia affidarti? In questo articolo troverai la nostra esperienza diretta con le 3 migliori carte prepagate del 2020. Prima di cominciare, chiariamo alcuni aspetti fondamentali legati alle tipologie di carte prepagate a disposizione.

Ne esistono principalmente di 2 tipi: quelle con un proprio IBAN associato e quelle senza. Che differenze ci sono? Senza dubbio, quelle con IBAN sono molto comode: al momento della richiesta della carta prepagata ti viene creato un conto corrente virtuale che ti permette di gestirla. Il tutto senza doverti muovere da casa. 

Al contrario, le carte prepagate senza IBAN necessitano di un conto corrente d’appoggio. 

Top 3 delle migliori carte prepagate del 2020

Fatte queste doverose premesse, eccoci con le nostre esperienze: abbiamo testato 3 diverse carte prepagate e abbiamo messo in risalto tutti i loro pro e contro. Sono tutte carte prepagate con IBAN che possono essere richieste online e ricevute per posta direttamente a casa.

3. Carta Prepagata VIABUY Mastercard

La carta prepagata VIABUY Mastercard è una sorta di “classico”. E’ disponibile al pubblico già da anni e ora può vantare tantissimi clienti in tutto il mondo.

I suoi principali punti di forza

  • Praticità: oltre all’attivazione che viene fatta direttamente da casa, la carta prepagata VIABUY Mastercard consente di fare numerose operazioni, compresi i pagamenti in valuta estera. I limiti di prelievo e ricarica possono essere sbloccati e aumentati.
  • Comodità: questa carta è molto comoda perché la compagnia non richiede requisiti reddituali e/o di solvibilità. Per richiederla sono sufficienti i normali documenti d’identità.

Gli svantaggi della carta prepagata VIABUY Mastercard

  • Costi: l’unico grande svantaggio di questa carta prepagata è la quota per l’emissione una tantum e il successivo canone annuo di gestione, ovvero €69,90 e €19,90. Con altre carte simili si spende decisamente di meno, anche per quanto riguarda le commissioni sulle transazioni.

2. Carta prepagata Hype di Banca Sella

La carta prepagata Hype di Banca Sella è sicuramente un’opzione molto interessante. Ne esistono 3 versioni: Hype Start, Hype Plus e Hype Premium. Ecco la nostra esperienza.

I vantaggi di questa carta

  • Costi: questo è decisamente il suo punto di forza numero 1. I costi sono davvero bassi, se non addirittura nulli. Hype Start è completamente gratis, Hype Plus prevede un canone di €1 al mese e Hype Premium ne prevede uno da €9,90 al mese. Inoltre non vengono applicate commissioni sulle transazioni in uscita.

Svantaggi della carta prepagata Hype di Banca Sella

  • Praticità: se da un lato i suoi costi sono davvero bassi, i limiti di utilizzo non sono proprio i più alti. Il limite annuo di ricarica di Hype Start è di €2.500 che però può essere innalzato fino a €50.000 passando ad Hype Plus. Al contrario, Hype Premium non prevede alcun massimale.

1. Carta prepagata e conto N26

Tra tutte le opzioni disponibili in commercio, la carta prepagata associata al conto N26 sta sicuramente sbaragliando gran parte della sua concorrenza. Parliamo di una compagnia tedesca che può vantare anche numerosi clienti italiani sempre in aumento.

I vantaggi di questa carta prepagata con conto

  • Costi di attivazione e gestione: N26 è una delle poche compagnie in grado di offrire un piano base completamente gratuito senza nemmeno applicare commissioni sulle transazioni. La versione N26 You che costa €9,90 al mese ti garantisce zero commissioni anche su i prelievi in valuta estera. Non vi è nessun limite per le transazioni, sia in entrata che in uscita.

I punti deboli della carta prepagata con conto N26

  • Praticità: l’unico modo per ottenere la carta e i relativi servizi consiste nell’effettuare la registrazione al portale solo tramite smartphone. Non è possibile effettuare questa operazione tramite PC. Se non possiedi uno smartphone è impossibile ottenere una carta prepagata con conto N26.

Le nostre conclusioni finali

Eccoci giunti alle conclusioni finali sulle 3 migliori carte prepagate del 2020. Quale carta scegliere? Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima avere chiare le nostre esigenze. 

Le principali sono sostanzialmente 2: la modalità di utilizzo e la frequenza di utilizzo. 

Se hai necessità di movimentare grandi importi ti conviene scartare fin da subito quelle carte prepagate che prevedono limiti massimi di utilizzo.

Se dovessi avere necessità di effettuare molte operazioni, ecco che conviene optare per delle carte prepagate che non prevedono commissioni, specialmente sul prelievo di contanti allo sportello.

Quali sono le tue esigenze? Hai già capito quale carta scegliere?

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Colore
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom fields
Confronta